Arqueólogos descobrem tumba com cinco múmias no Egito

Folha Online: 10/02/2006 – 12h40

da BBC Brasil

Arqueólogos da Universidade de Memphis descobriram uma tumba com cinco múmias intactas no Vale dos Reis, perto da cidade de Luxor no sul do Egito. A tumba fica a apenas cinco metros da tumba de Tutankamon, a última descoberta do tipo na região, em 1922 (…) A tumba deve pertencer à 18ª dinastia (cont.)


Veja também aqui, com foto.

Leia Mais:
More on Valley of Kings discovery
Updates on the new Kings Valley find

Juiz arquiva caso sobre a existência de Jesus

Para quem não acompanhou o caso, leia aqui primeiro.

 

Depois, leia:

Viterbo – Esistenza storica del Cristo -Il giudice Mautone ha accolto le richieste del Pm Petroselli e dell’avvocato difensore Severo Bruno – Indagini per verificare se nelle accuse di Cascioli ci siano gli estremi di calunnia nei confronti di parroco di Bagnoregio

Processo a don Righi, il gip archivia

Viterbo 9 gennaio 2006

Il Gip Mautone archivia la denuncia contro don Enrico Righi perché non ci sono gli estremi di reato.

Insomma ora tutti possono stare più tranquilli, si può parlare di Cristo e predicare senza incorrere in alcun reato.

Le accuse di Luigi Cascioli non avrebbero alcuna consistenza secondo il giudice.

Cascioli aveva accusato il parroco di Bagnoregio di abuso della credulità popolare e sostituzione di persona, per uno scritto inviato ai fedeli in cui si parlava della figura di Cristo.

In prima istanza il Pm Petroselli aveva chiesto l’archiviazione, ma Cascioli ha fatto opposizione.

Oggi l’opposizione è stata respinta e il caso archiviato

In pratica il gip ha accolto la richiesta del Pm Petroselli e dell’avvocato difensore di don Righi Severo Bruno.

Non basta.

Il Gip ha trasmesso gli atti al Pm per indagare se nelle accuse di Cascioli ci siano gli estremi del reato di calunnia nei confronti di don Righi.

“E’ il risultato che ci aspettavamo – commenta l’avvocato Severo Bruno -, dopo una indagine puntuale e dettagliata. Abbiamo dimostrato che le accuse di Cascioli sono infondate e arbitrarie. Sono soddisfatto della decisione del gip. Spero che il caso, che assurto agli onori della cronaca internazionale, ora si chiuda”.

La denuncia di Cascioli, anche grazie ad un abile regia, era andata a finire sui media di mezzo mondo. Anche perché per sostenere le accuse a don Righi, si metteva in dubbio l’esistenza storica del Cristo come descritto nella tradizione cattolica. Insomma, appartentemente un giudice veniva chiamato a sentenziare se Cristo è esistito o meno.

Ora sembra che i giudici abbiano chiuso la vicenda.

Saramago critica autor de charges de Muhammad

Folha Online: 09/02/2006 – 15h47

da Ansa, em Madri

O escritor português José Saramago classificou como “irresponsável” o autor das charges de Muhammad publicadas por um jornal dinamarquês e que originaram uma onda de críticas e protestos no mundo muçulmano. “Alguns dizem que a liberdade de expressão é um direito absoluto, o único direito absoluto que existe, enquanto todos os demais são relativos. A dura realidade impõe limites”, disse o escritor, esclarecendo depois que não defende a censura. “Não se trataria de uma autocensura, mas, sim, de usar o senso comum. Em uma situação como a que vivemos, e conhecendo as polêmicas em torno desses assuntos, o senso comum nos diria o que fazer”. Para o escritor, entrevistado pelo jornal espanhol “El País”, a explosão da fúria muçulmana indica que estamos diante de um tipo de choque de civilizações… (cont.)